King Hu In His Own Words


king huSe i film proiettati al 15° Far East Film Festival di Udine relativi alla retrospettiva su King Hu (a cui questo volume fa riferimento) sono stati pochi e abbastanza appoggiati esilmente all’interno del palinsesto, questo libro si rivela invece un’ottima raccolta di materiali. In 214 intense pagine Roger Garcia raccoglie interviste, scritti editi e inediti, fotografie rare e preziose, parti di soggetti e sceneggiature, bozzetti a colori e bianco e nero, in un oggetto interamente scritto in inglese. Ne esce la figura di un regista, attore, sceneggiatore e personaggio colto, affamato di cultura, cosmopolita, curioso, talentuoso. Alcuni saggi sarebbero ideali inserti per le scuole di cinema tanto sono lucidi e fondamentali all’interno di un ipotetico percorso didattico per studenti di cinema e di arti visive. Un volume quindi fondamentale e unico, nel classico formato quadrato tipico dei testi monografici prodotti dal CEC di Udine. Per ovviare al pubblico italiano, dello stesso testo ne è stata pubblicata una versione a dispensa in formato rivista spillata (70 pagine) che raccoglie praticamente tutti i testi e li traduce in lingua italiana mentre per l’apparato iconografico rimanda al volume principale. Questo oggetto era recuperabile solo in combo con l’altro volume in lingua inglese; le grafiche esterne sono praticamente identiche.

CONDIVIDI: