Le Cinephage – Special Asie


cinephage

Hong Kong • Taiwan • Chine Populaire • Japon

Abbiamo già recensito Cinemas d’Asie, supplemento alla rivista francese Mad Movies interamente dedicato al cinema dell’Asia. E spesso ci lamentiamo dell’approccio folkloristico alla critica di libri statunitensi o inglesi mossi solo da massimalismo, imprecisione e ricerca del folklore senza nessun valore di ricerca rigorosa e di archivio. Bisogna quindi ammettere e prendere atto che i colleghi d’oltralpe sono sempre stati lungimiranti e ricettivi in materia. Ben dieci anni prima di Cinemas d’Asie, ovvero nel 1993, usciva questo numero fuori serie de Le Cinephage, Special Asie, dedicato al cinema di Hong Kong, Taiwan, Cina Popolare e Giappone. Ed è a dir poco incredibile appurare con quanto materiale e con quale precisione sono riusciti a riempire 120 pagine zeppe di informazioni importanti. Certo, la profondità di analisi è discontinua ed è del tutto assente ogni pretesa di esaustività, ma –soprattutto per quanto riguarda il Giappone- sono riusciti a donare informazioni e materiali ancora oggi utili e preziosi. Le pagine più imprescindibili sono quelle relative alle interviste (Tsui Hark, Jackie Chan, Wong Kar-wai, Hou Hsiao Hsien, Hayao Miyazaki, Katsuhiro Otomo, Seijun Suzuki, Hiroshi Teshigahara, Nobuo Nakagawa, Kaizo Hayashi),  che fissano in quel periodo storico gli umori e la carriera di grandi registi regalando aneddoti e informazioni “a scadenza” che mai più quei personaggi avrebbero ripetuto e quindi fondamentali. Rileggendolo ancora oggi, quindici anni dopo, si riescono a trovare punti di riflessione, informazioni inedite, stimoli. Parzialmente a colori.
Un’ottima lettura per molti versi imperdibile.

 

CONDIVIDI: