The Monster Movie Fan’s Guide to Japan


A metà di questo volume, quando si parla di Ginza, si legge “There is a coffee shop called Becker’s under these tracks. They also serve good hamburghers, in case one should get hungry”. Cosa ci si può aspettare, quindi, da un volume in cui, in una delle poche volte in cui viene menzionato il cibo, citi gli hamburger? Non che ci sia da parte nostra una sorta di rigetto verso gli hamburger tout court, ma questa “evocazione” apparentemente lieve rivela un approccio culturale quanto meno sospetto ed esotico alla materia, proprio di tante fanzine (e libri) statunitensi realizzati negli anni. Verrebbe anche da definire questo volume come inutile non fosse per il fatto che in effetti un’utilità ce l’ha anche se ben lontana dai nostri interessi; The Monster Movie Fan’s Guide to Japan è infatti, come da titolo, una guida al Giappone focalizzato quasi esclusivamente sui luoghi che appaiono principalmente nei film di Godzilla e Gamera. L’interesse (e l’argomento) è solo quello. Quasi nessuna menzione ai migliori negozi di memorabilia, quasi nessuna dritta sui luoghi dello shopping, dei live, sui musei e parchi a tema. Oggettiva è invece la pessima qualità di stampa che riduce ogni foto e illustrazione ad un ammasso indecifrabile di pixel rendendo le mappe praticamente inutili. Se poi come aggravante aggiungiamo il prezzo (15$ più spese di spedizione), non propriamente popolare per un oggetto del genere, viene voglia di lasciarlo nello store on line dove lo abbiamo trovato. Cinquanta pagine, interamente in bianco e nero, con impostazione grafica da fanzine e testo di alterno interesse, una breve intro “turistica” che è quasi la sezione più interessante e tanta disorganicità. Se volete sapere per ogni palazzo del Giappone in che film di Godzilla è comparso, è il testo che fa per voi. Altrimenti non è propriamente consigliato. Tutt’altro.

CONDIVIDI: