Wai Ka-fai


waikafaiFilmaker in Focus

Lo abbiamo già scritto più volte e lo confermiamo. Questi volumi editi dall’HK International Film Festival sono letture squisite e assolutamente refrigeranti. Vuoi perché prodotte con materiali di fonte diretta, vuoi perché privi di tutti quegli orpelli grammaticali tipicamente all’italiana che tendono a mettere in mostra più il giornalista scrivente che l’autore analizzato, vuoi perché esenti da tanto esotismo grossolano spesso tipicamente statunitense.

E anche all’interno della collana in questione questo testo fa un’ottima figura e si rivela lettura deliziosa. Sarà che le modalità di produzione narrate all’interno della Milkyway di Johnnie To sono così pittoresche e uniche, sarà per la capacità espositiva di tutti i personaggi intervistati ma questo volume rivela contenuti preziosi, imprescindibili e piacevolissimi.

Il tutto si compone da interviste (Wai Ka-fai, Johnnie To, Szeto Kam-yuen, Yau Nai-hoi, Lau Ching-wan) saggi e le schede di alcuni film. Tutto esaustivo e approfondito. Alla fine si evince ancora di più la presenza fondamentale del personaggio trattato all’interno della casa di produzione e del cinema locale. Una lettura davvero refrigerante, quasi un manuale da fare leggere nelle scuole di cinema.

CONDIVIDI: