200 Pounds Beauty

Voto dell'autore: 2/5
Voto degli utenti InguardabileSufficienteConsigliatoOttimoImperdibile [3,00/5: 2 voti]

200 Pounds BeautyGwyneth Paltrow si è ormai fatta strada anche in Corea, a quanto pare. L’idea di una ragazza obesa, una bellezza nascosta sotto chili di latex, era già apparsa da qualche altra parte. I primi minuti sono incentrati su di lei Hanna Kang (Kim Ah Jung) e si ride, inevitabilmente, per le trovate grossolane, come quella di fare della protagonista, una cantante che presta la voce, ma non il corpo e il volto, a una popstar bellissima, ma stonata. Lei nei primi minuti ne combina di tutti i colori, sfondando le quinte durante uno spettacolo col suo dolce peso. E’ vittima di scherzi atroci da parte del suo manager, di cui è innamorata, come quello di farle indossare a una festa lo stesso abito da sera rosso, che indossa anche la  sua rivale, dotata di ben altro fascino; la gag è simpatica, anche se tremenda. Hanna è grande solo quando canta, il resto non conta, e la compatiamo sinceramente. Dopo un quarto d’ora arriva la doccia fredda. Far diventare Hanna non solo bella, addirittura meravigliosa, perfetta, è un po’ un tradimento. Come se ci dicessero: niente da fare, l’apparenza serve, eccome, non si sfonda altrimenti. Non potevamo pretendere che vi guardaste per due ore una cicciona giustamente derisa, non ci sarebbe stato nessun interesse nel film. Dopo le inevitabili gag e i fraintendimenti sull’identità della nuova Hanna, la storia cede e si affloscia, nonostante qualche buona bordata sui miracoli della chirurgia plastica. Insomma cosa è rimasto di autentico nella nuova star emergente? Niente, ed ecco la trovata: la foto della vecchia Hanna grassa e brutta, proiettata sullo schermo gigante, con la protagonista che si confessa in lacrime prima di cominciare il suo concerto. Niente di peggio, indigesto. Commozione e plauso del pubblico e naturalmente Hanna che torna ad essere e a comportarsi com’era prima, tenera, semplice, generosa. Perché immelensire una commedia divertente, veloce e spigliata? Non c’è altra pretesa che quella di intrattenere, allora perché questa morale ad effetto? Esile, esile, 200 Pounds Beauty

CONDIVIDI: