Carry On Wise Guy

Voto dell'autore: 3/5
Voto degli utenti InguardabileSufficienteConsigliatoOttimoImperdibile [0,00/5: 0 voti]

Nei momenti in cui i vari fratelli Liu non erano impegnati in produzioni Shaw Brothers, trovavano il tempo di girare in proprio, per conto di piccole compagnie indipendenti o, a volte, auto-producendosi. Di norma il protagonista era Gordon Liu, ma anche Liu Chia-yang non disdegnava ad entrare in azione, oltre ad assolvere il compito di regista. Liu Chia-liang invece si limitava alla produzione o alle coreografie, in cui erano coinvolti anche gli altri fratelli. Alcuni di questi film sono Dirty Kung Fu (Liu Chia-yung, 1978), Fists and Guts (Liu Chia-yung, 1979), The Secret of the Shaolin Poles (Ulysses Au-Yeung Chung, 1979), The Shaolin Drunken Monk (Ulysses Au-Yeung Chung, 1982), Shaolin and Wu Tang (1983 – un caso a parte, ancora tutto da scoprire, sul quale ritorneremo) e questo Carry on Wise Guy.

Gordon Liu ritorna nel ruolo del monaco protagonista, che durante l’invasione giapponese della Cina entra in possesso di una mappa raffigurante le posizioni armate delle truppe invasori. Il suo viaggio per consegnare la mappa al quartiere generale dei ribelli attira l’attenzione di due ladruncoli, convinti che trasporti un prezioso tesoro. Non sono però i soli sulle tracce del monaco … Diciamo subito che Liu Chia-yung, pur avendo girato degli ottimi film come He has Nothing but Kung Fu (1977) o Treasure Hunters (1981), come regista non era all’altezza del fratello Chia-liang. Carry on Wise Guy purtroppo non riesce quasi mai a coinvolgere, faticando a trovare un equilibrio tra i diversi elementi, e lo spettatore in fondo non fa che aspettare la prossima scena d’azione, di cui il film naturalmente è stracolmo. In questo reparto Liu Chia-yung ha ben poco da invidiare al fratello e la lista delle pellicole da lui coreografate è impressionante e include tutti i grandi nomi da Chang Cheh, passando per Jackie Chan, Sammo Hung, Ringo Lam e John Woo, finendo con il classico Once Upon a Time in China (1991) di Tsui Hark. Di conseguenza Carry on Wise Guy nei combattimenti convince pienamente, grazie anche al cast di primissimo ordine, tra cui, oltre a Gordon Liu, la grande Lily Li, Eric Tsang, il regista stesso e l’altro fratello, Chia-jung, ma anche alcuni dei caratteristi storici della Shaw Brothers come Ching Chu, Law Keung e Kong Do. In parole povere, Carry on Wise Guy spreca il suo non indifferente potenziale, riducendosi all’azione, questa però sopra la media. Le coreografie sono notevoli, per precisione e dinamicità dei movimenti, in particolare le scene (in cui il regista auto-cita il suo Odd Couple dell’anno precedente) con Lily Li e Liu Chia-yung. Per tutte queste ragioni, Carry on Wise Guy può bastare agli appassionati, ma gli altri sono pregati di rivolgersi altrove.

Nota a margine: La copia del film circolante tra gli appassionati riporta nei credits la scritta “Produced/Action directed by Lau Brothers”. Se la presenza, dietro e davanti alla cinepresa, di Chia-yung, Gordon e Chia-jung è confermata, non è chiaro se e a che livello fosse coinvolto Liu Chia-liang. Probabile, un ruolo come produttore esecutivo, meno quello di coreografo, anche se controllando la filmografia del regista, il probabile periodo (delle riprese) in questione, non mostra altri impegni (né come coreografo, né come regista). Un’altra delle tante domande intorno a Liu, che aspettano di trovare una risposta.

CONDIVIDI: