Possessed II

Voto dell'autore: 3/5
Voto degli utenti InguardabileSufficienteConsigliatoOttimoImperdibile [4,00/5: 1 voti]

Possessed [B] era un titolo abbastanza timido all’interno del filone, dell’anno di produzione e del paese. Fortunatamente questo secondo capitolo (non sequel narrativo) rientra nei binari anche qualitativi del genere, abbandona parte delle scopiazzature di noti film americani che ammorbavano il primo film e riconverte il tutto nella classica salsa negromante nonostante parta da premesse classiche e abusate, ovvero quelle della casa infestata.

D’altronde ha ben poco in comune con il primo Possessed [B], giusto i nomi tecnici, mentre del cast rimane solo il protagonista, Siu Yuk-Lung. Ed è lui ad andare con la sua moglie incinta in aria di divorzio e una figlia ad abitare in un nuovo appartamento di fianco ad un cimitero, con un feng shui negativo e teatro di orrori che hanno lasciato in loco spettri rancorosi. Dopo la classica negromanzia ed esorcismi taoisti, questa volta a risolvere la giornata sarà una pittoresca gang capitanata da un praticante Hare Krishna.
Sopra la media del primo film e in linea con prodotti del periodo la dose di sesso e violenza, specie se si riesce a mettere mano a qualche copia uncut ma come al solito bisogna attendere il delirante finale per godere di una sezione altamente psychotronica tra strobo, fumo, esplosioni, demoni estensibili, donne volpe, seni frantumati a pugni e follie assortite.
Possessed II raddrizza il tiro e risolleva la media del dittico senza però possedere il polso e la personalità dei migliori esemplari del genere horror made in Hong Kong.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

CONDIVIDI: