Tokyo Kid

Voto dell'autore: 3/5
Voto degli utenti InguardabileSufficienteConsigliatoOttimoImperdibile [4,00/5: 1 voti]

Tokyo KidTokyo Kid è un film del 1950, in bianco e nero, interamente costruito sulla voce e sul viso di Misora Hibari, allora appena tredicenne, ma già dotata di una voce straordinaria, che per la sua precocità ricorda un po’ Shirley Temple. In questo film tutto è giocato sul suo travestimento; è infatti un’orfana che per farsi adottare fa credere di essere un ragazzino. Nella versione originale la protagonista cambia addirittura tono di voce senza nessuna difficoltà, passando da quello maschile a quello femminile con una facilità sorprendente. Anche in questo caso la miscela di lacrime, sorrisi e numeri musicali è ben calibrata. Alla fine preferirà al vero padre quello adottivo, un musicista di belle speranze che ha cercato più volte invano di liberarsi di lei. Il regista, Saito Torajiro ha pensato subito di rifarsi al Monello chapliniano, ma le gag e le situazioni strappalacrime certamente non raggiungono la perfezione del modello ricercato, per ovvi motivi. Restano lunghi numeri musicali, in cui si spazia dal jazz al pop, alle ballate tradizionali, alle canzoni popolari giapponesi.

CONDIVIDI: