Vampire Cleanup Department

Voto dell'autore: 3/5
Voto degli utenti InguardabileSufficienteConsigliatoOttimoImperdibile [4,00/5: 1 voti]

Hong Kong non è più quella di una volta. Ci sono voluti quattro anni per vedere dei frutti diretti del successo dell’ottimo Rigor Mortis di Juno Mak. Un tempo sarebbero usciti decine di plagi in un anno.

Certo, è stato un film che ha dato il “la” ad una rinascita del filone dei vampiri saltellanti praticamente scomparso nel decennio precedente, ma senza imitazioni dirette dovute alla qualità altissima e al piglio rivoluzionario del film citato.

Vampire Cleanup Department è forse quello che ci si ispira di più prendendo però poi strade del tutto personali. Stesso pugno di attori ripescati dal passato che includono Richard Ng Yiu-Hon e Chin Siu-Ho direttamente da Rigor Mortis a cui si aggiungono anche i volti di altri veterani come Yuen Cheung-Yan e Lo Meng.

La storia mostra una sorta di “ghostbusters” cacciatori di vampiri saltellanti celati dietro una insospettabile attività di operatori ecologici. Un po’ di sequenze gore, creature più perturbanti del solito, arti marziali e armi pittoresche.

Ma mentre Rigor Mortis eliminava del tutto la partitura ironica degli originali Mr. Vampire, questo film la va a recuperare e la spalma ad ampie manciate lungo l’intera metrica. E non si riesce a volergli male perché il film è così sciocco e agrodolce da risultare a tratti adorabile.

Metà film narra l’idillio tra il giovane cadetto dell’associazione di cacciatori e una avvenente vampiressa che lui cerca di nascondere e normalizzare. Tra i due scatta l’amore. La sequenza in cui lei scopre un hoverboard e quindi ha la possibilità di camminare come un essere umano senza dover saltare o in cui cerca di camminare come i viventi sono piccole invenzioni buffe, esili ma efficaci.

I due registi sono esordienti e hanno pochissima esperienza nel mondo del cinema ma se la cavano bene e li aspettiamo alle prossime prove. Comparsa di Eric Tsang Chi-Wai.

Tra tutti i film sul tema usciti di recente, tra quelli a bassissimo budget e quelli più ricchi, questo è uno dei pochi che nonostante la leggerezza microscopica funziona e intrattiene onestamente con un piglio tipicamente hongkonghese.

 

CONDIVIDI: