Zodiac: The Race Begins

Voto dell'autore: 3/5
Voto degli utenti InguardabileSufficienteConsigliatoOttimoImperdibile [3,00/5: 1 voti]

Zodiac: The Race BeginsZodiac è il primo film d’animazione singaporese interamente realizzato in 3D, un ottimo tentativo per una cinematografia in forte crescita, che si aggiunge ad altri proposti da tanti paesi meno vicini a quella tecnica rispetto a colossi come Giappone e Sud Corea. Il risultato finale è molto discontinuo, alterna buoni character design ad altri troppo banali e una regia applicata alle animazioni spesso troppo appesantita e poco fluida a fronte della storia narrata. Ma il film regala comunque alcune dosi di inventiva, cercando di fare fronte al gap tecnologico, lavorando in modo ottimo nelle sequenze meno fotorealistiche. Certo, non si avvicina per qualità e resa visiva a tanti colossal più famosi (sia nipponici che nordamericani) ma mostra un grosso entusiasmo e talento in crescita oltre a rappresentare un precedente indiscusso che subito ha visto partire in patria la produzione di altre opere del genere, apparentemente più mature, come Kung Fu Gecko.

Narrata è una corsa degli animali terrestri verso il palazzo celeste su richiesta dell’Imperatore di Giada; i primi dodici giunti diventeranno le creature dello zodiaco cinese, regolando il susseguirsi del tempo e caratterizzando gli umani nati in quell’anno. Così, assistiamo a quello che più che una corsa si rivela un pellegrinaggio irto di pericoli, filtrato attraverso gli occhi di un topolino che tenterà di divenire il re degli animali, inseguito da un famelico gatto e un gufo, e in compagnia di un bue, un drago e molte altre creature. Nonostante un budget contenuto, il film è stato venduto in 22 paesi e vanta le voci di 35 artisti come doppiatori dei vari animali tra cui vale la pena citare la brava Fann Wong (The Truth about Jane & Sam). Quindi, nonostante la parziale delusione non si può non prendere atto della vitalità del cinema (non solo animato) di Singapore e stare a guardare cosa ci riserverà il futuro.

CONDIVIDI: