Amah


In Oriente, diffuso dalla Cina all’India alle Filippine, il termine Amah indica una collaboratrice domestica, spesso assunta in giovanissima età, che si occupa dei vari membri di una famiglia assumendo funzioni di cameriere e di bambinaia. Vestite in uniforme comunmente composta da una camicia bianca, pantaloni neri e la capigliatura raccolta in una lunga treccia, alle Amah veniva spesso richiesto dalle famiglie presso cui servivano di rimanere nubili per tutta la durata del servizio, che poteva durare anche tutta la loro vita.
Vista appunto la durata della permanenza nei loro posti e gli stretti rapporti che si formavano coi famigliari serviti, esse venivano considerate alla stregua di veri e propri membri della famiglia che le ospitava.

CONDIVIDI: